IPPOVIACITTÀ di CASTELLO - PIETRALUNGA

Partendo dal confine territoriale tra il comune di Città di Castello e il comune di Pietralunga, tramite il sentiero CAI n.109, si arriva al bivio Palazzo del Riccio, andando verso est si prosegue per Pietralunga, in alternativa, seguendo il sentiero di Francesco, verso sud, percorrendo circa 1,5 Km di strada con asfalto depolverizzato, si potrà raggiungere la Pieve dé Saddi. Luogo di particolare interesse storico-religioso, dove è possibile anche trovare una fontanella per l’acqua.

Una volta visitata la Pieve, tornando indietro verso il bivio Palazzo del Riccio, si svolta a destra percorrendo la strada vicinale di Cuiano e poi la strada comunale Castricciano- Pietralunga fino al bivio con una pista forestale che passa per località Catafaccia e permette di congiurgersi con il sentiero CAI n.113 in località Pantano. Continuando lungo questo sentiero, direzione Pietralunga e attraversando un piccolo tratto nel Comune di Montone si raggiunge la località Coldifiore, (zona Candeleto) dove è possibile visitare il Museo ornitologico. Il Museo si trova a circa 400 m dal bivio, da qui è possibile usufruire di altri sentieri naturalistici adeguatamente segnalati, fruibili sia a piedi che a cavallo.

Una volta visitata la Pieve, tornando indietro verso il bivio Palazzo del Riccio, si svolta a destra percorrendo la strada vicinale di Cuiano e poi la strada comunale Castricciano- Pietralunga fino al bivio con una pista forestale che passa per località Catafaccia e permette di congiurgersi con il sentiero CAI n.113 in località Pantano. Continuando lungo questo sentiero, direzione Pietralunga e attraversando un piccolo tratto nel Comune di Montone si raggiunge la località Coldifiore, (zona Candeleto) dove è possibile visitare il Museo ornitologico. Il Museo si trova a circa 400 m dal bivio, da qui è possibile usufruire di altri sentieri naturalistici adeguatamente segnalati, fruibili sia a piedi che a cavallo.

Il percorso prosegue percorrendo una piccola parte del sentiero CAI n.114, via dei Frassini (asfaltata) e un tratto di strada “comunale” Val Caprara (non asfaltata). Qui si arriva alla strada Comunale (via S. Vincenzo), andando verso destra si raggiunge il centro di Pietralunga. Percorrendo il sentiero CAI n.117 e un tratto di strada vicinale si raggiungono 2 agriturismi (allegato A – allegato B).

In prossimità del centro di Pietralunga, sarà prevista una zona attrezzata dove possono essere lasciati i cavalli. Da qui, tramite un percorso a piedi si può visitare il centro della Città, dotata di locali per il ristoro, punti d’informazione turistica ecc..

Ripartendo dalla zona attrezzata, si attraversa via Piana e si percorre la strada vicinale lungo il “fosso di Collelungo”.1

  • lunghezza 18,75 km
  • dislivello 520 m
  • percorrenza 5h 30m
  • sentieri e indicazioni miste
PDF

PIEVE DEI SADDI

Contrazione di Pieve dei Santi, è edificata nel luogo in cui, secondo la tradizione, avviene il martirio di San Crescentino, soldato romano del IV secolo, decapitato sotto l’imperatore Diocleziano per aver abbracciato la religione cristiana. Eretta sopra le vestigia di un preesistente tempio pagano, la chiesa presenta forme romaniche e si data pertanto alla seconda metà dell’XI secolo. Con un bel campanile a vela, è divisa in tre navate ed è chiusa nella parte posteriore da un’abside poligonale; sulle pareti, tra gli intonaci, è possibile intravedere le tracce di un’antica decorazione pittorica. La cripta, al di sotto dell’edificio, ospitava le spoglie di San Crescentino, poi traslate ad Urbino. Un bassorilievo in pietra calcarea, sulla parete sinistra, mostra il Santo nell’atto di uccidere un drago. Una torre del IX secolo senza merlatura, con una struttura tipicamente difensiva, chiude sul davanti la costruzione.

Powered by Wikiloc